Relazioni interculturali: mobilità, religioni, famiglia, generi

Questa linea di ricerca lavora sui temi delle trasformazioni, delle negoziazioni e dei conflitti che nascono dalla presenza di differenze nazionali, religiose, etniche e di genere in contesti globalizzati. Le ricerche mirano allo sviluppo di interpretazioni interculturali e intersezionali riferite alle migrazioni internazionali, ai conflitti sulla religione, alla diversificazione delle pratiche e delle strutture familiari, alla pluralizzazione delle identità di genere e sessuali. L’interesse prioritario delle ricerche è relativo alle dinamiche della stratificazione della cittadinanza e alla costruzione di egemonie sociali e culturali.

Alcuni esempi di pubblicazioni 

  • Allievi, S. (2017). Conversioni: verso un nuovo modo di credere? Europa, pluralismo, islam. Napoli: Guida.
  • Belotti, V. (2016). Acceptance, Compliance and Scepticism. Adults’ Views on Children’s Participation in the Italian Social Protection System. In M. C. Belloni, R. Bosisio, & M. Olagnero (Eds.), Becoming Children. Well-being, Participation, Citizenship (pp. 102-117). Turin: Accademia University Press.
  • Bortolini, M., & Cossu, A. (2017). Italian Sociology, 1945–2010. An Intellectual and Institutional Profile. Basingstoke: Palgrave.
  • Guolo, R. (2015). L’ultima utopia. Gli jihadisti europei. Milano: Guerini & Associati.
  • Pompeo, F. (2015). L’ “ethnie ambigue”: variations italiennes. Paris: Karthala.
  • Romania, V. (2012). Ruoli, identità, interazioni. Un approccio interazionista. Napoli: Liguori Editore.
  • Trappolin, L., Gasparini, A., & Wintemute, R. (Eds.). (2011). Confronting homophobia in Europe: Social and legal perspectives. Oxford: Hart Publishing.